Skin ADV

Architettura innovativa: stARTT spopola in Francia

Mag 30 • NEWS PRO • 1625 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Otto progetti dello studio fondato da architetti pontini in mostra a Parigi

La Francia ha acceso i riflettori sull’arte del costruire in Italia ospitando alcuni degli architetti emergenti e più innovativi del Belpaese al Future: Architecture e(s)t paysage, dove sono stati raccolti, dallo scorso 28 febbraio e fino al 26 aprile, i disegni più importanti, le foto ed i plastici dei progetti dello studio stARTT. Si tratta di uno dei studi di architettura e trasformazione territoriale che, più di tutti, si sta facendo notare nel panorama nazionale ed internazionale grazie all’estro ed alle idee dei suoi quattro “motori”: i fondatori Simone Capra e Claudio Castaldo, entrambi di Latina, ai quali si sono aggiunti poi nel 2008 Francesco Colangeli di Roma e successivamente Dario Scaravelli di Firenze. In mostra a Parigi ben otto progetti, completi di disegni, plastici, foto, prototipi di parti ed altro ancora, raccontati con gli strumenti che di volta in volta sono stati utilizzati. Nella lista spiccano “Il Caleidoscopio di Semper”, nome dato al progetto di restyling dello storico immobile della famiglia Porfiri nel cuore di Latina, da alcuni anni acquisito dalla nota catena di store Sport’85; “La vista del Mare”, una visionaria passeggiata a Norma con il quale hanno vinto il premio “Nib new italian blood” nel 2011; “Zwicky” che riprende il nome di una galassia e riguarda la nuova sala conferenze “De Pasquale” per il Comune di Latina.

“E’ una soddisfazione maggiore sapere che ogni tassello del progetto che ci riguarda ha una radice pontina, dando così continuità al passato – hanno commentato dalla proprietà di Sport ‘85 -; l’immobile è appartenuto alla famiglia Porfiri, nome legato a doppio filo alla storia imprenditoriale del capoluogo pontino, successivamente acquisito da noi, nati e cresciuti sempre a Latina, ed ora passa per le mani di due dei nostri più creativi, e soprattutto giovani, architetti che la nostra città possa vantare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »