Skin ADV

BMW GS 1200, GUIDARE AL TOP NELLA massima sicurezza

Mag 27 • RUBRICHE • 2213 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Adellllaa spcroespteigrtiao sdae cllaas an uteodveas cma oto

di Alessandro Guarnieri

Ho provato la nuova Bmw GS 1200 ed ho capito perchП questa moto П diventata

un’icona del gran turismo su due ruote, provo a spiegarlo anche a voi! A motore

spento si ammirano subito le linee imponenti ed aggressive, che pur non discostandosi

di molto dal modello precedente (linea vincente non si stravolge) risultano innovative

nel codone ora piЭ filante, nei fianchi leggermente piЭ stretti e nello scarico piЭ

importante. La strumentazione П invece totalmente rinnovata pur mantenendo lo

stile Bmw ed una facilitИ di lettura ottimale. Il motore boxer, marchio di fabbrica

delle moto dell’elica, П sempre lУ a confortare con il suo aspetto possente ma con una

novitИ: per la prima volta il raffreddamento a liquido; sono curioso, tasto start e si

parte. La prima impressione П che lo scarico maggiorato che ho notato prima faccia

il suo dovere anche a livello di “sound”: un rombo niente male, molto piЭ pieno

del tradizionale sibilo del boxer, ci prendo gusto e dШ gas. Negli ultimi tempi altre

marche, Triunph Ktm e Ducati soprattutto avevano messo in discussione la leadership

nel settore principalmente con un incremento importante delle prestazioni in

accelerazione e ripresa rispetto a Bmw; la risposta non si П fatta attendere: 15 cavalli

in piЭ ed un incremento importante della coppia soprattutto tra i

4000 ed i 7000 giri hanno stravolto la guida della GS, spinge molto

di piЭ. Cerco una strada con qualche tornante e testo la stabilitИ in

piega. La sospensione Telelever anteriore П come sempre fantastica,

sembra di viaggiare su un binario e dopo poche curve mi sento giИ

a mio agio. La coppia in uscita di curva ti spara fuori con facilitИ

anche senza pensare troppo al rapporto ottimale di percorrenza,

questo bicilindrico П un compagno di viaggio sul quale puoi sempre

fare affidamento ed una volta preso il ritmo si mantiene con facilitИ:

nel misto stretto senza alcuna fatica si riesce a stare davanti a

supersportive molto piЭ titolate. Le regolazioni del “riding mode”

sono la ciliegina sulla torta: dalla strumentazione si puШ cambiare

l’impostazione di guida, andando ad agire sia sull’erogazione che

sulla taratura delle sospensioni, il tutto con moto in movimento. La

frenata П assicurata dalle doppie pinze radiali Brembo sull’anteriore

e dal sistema ABS oramai rodato (Bmw П stata la prima a testarlo

sulle moto). A fine prova scendo soddisfatto, con la convinzione che

per gli appassionati di questo segmento 15.650 euro siano soldi

ben spesi per una moto che permette di guidare al top, divertendosi

con sicurezza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »