Skin ADV

Festa Nazionale del Cuoco: ecco i vincitori delle competizioni

Ott 15 • SAPORI • 692 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Competizioni gastronomiche, convegni e una sontuosa cena di gala per onorare la professione del ‎Cuoco e festeggiare San Francesco Caracciolo, protettore della categoria.

Ad ospitare gli eventi  l’Istituto Alberghiero “Angelo Celletti” di Formia dove oltre 300 Berrette Bianche aderenti alla Federazione Italiana Cuochi, si sono date appuntamento per la XVIII edizione del Concorso “I Piatti Tipici Pontini” e la VIII competizione gastronomica “La cucina regionale rivisitata in chiave moderna”.

Ad animare le appassionanti gare, otto chef professionisti e nove coppie di allievi disposti a mettere in campo, nei trentacinque minuti di tempo messi a disposizione per la realizzazione del piatto, tutta la loro creatività e competenza. Il tutto nel pieno rispetto delle regole dettate dal Big Cooking Contest, il format  nato in Austria per esaltare la maestria dei partecipanti.

Per la categoria professionisti, ad aggiudicarsi il primo posto in entrambe le competizioni è stato lo chef Roberto Grossi, del ristorante Evans di Cassino. Sua la Ricciola  in crosta di olive di Gaeta, porro al timo e pomodoro torpedino appassito  che ha convinto in modo unanime le diverse commissioni esaminatrici.

Miglior piatto tipico pontino d’argento allo chef Roberto Villani, del ristorante “L’Ancora” di Formia, per la sua Millefoglie di Sciabola,  melanzane, pomodori di collina e broccoli all’agro.

Allo chef  Dario Agostinelli, di Anzio,  il secondo posto nel concorso regionale con il Medaglione di maiale,  crumble alle nocciole e carciofo croccante.

En Plein, invece, per la squadra composta dagli  alunni dell’ Istituto alberghiero  di Anzio, Samuel Ridolfi  e Jasmine Scarsella,  primi classificati sia al concorso regionale che a quello provinciale con la loro Trilogia di orata.

Doppio riconoscimento anche per il Team di allievi composto da Andrea Salem (dell’ I.P.S.S.A.R. di Anzio ) e Antonietta Marcia (dell’I.P.S.S.A.R. di Formia), al secondo posto con il Filetto di Maiale in crosta  con crema di fagiolini, funghi arrosto e cipolla stufata.

Per tutti una borsa di studio per un corso di cucina e premi in denaro.

Grande interesse anche per il convegno: “Dal piatto tipico all’internazionalizzazione della tavola”, moderato dalla giornalista Tiziana Briguglio.

Relatori della tavola rotonda voluta dal presidente della Fic provinciale Luigi Lombardi, sono stati nomi illustri della gastronomia italiana. Tra loro: il professor Giuseppe Nocca, la nutrizionista Maria Titti Solis; il presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Cristiano Pozzulo; il presidente regionale della FIC Alessandro Circiello e il team Manager della regione Lazio Daniele Ricci.

Sontuosa la cena di gala  riservata a 200 ospiti tra  chef,  rappresentanti istituzionali, ristoratori, giornalisti e aziende partner, allestita nel Salone principale del prestigioso Istituto formiano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »