Skin ADV

GOLF – EUROTOUR, SCOTTISH OPEN, PROVA DI MAJOR CON PARATA DI CAMPIONI

Lug 12 • RUBRICHE, Sport • 73 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

In campo Renato Paratore, Matteo Manassero, Edoardo Molinari e Nino Bertasio

con l’obiettivo di entrare in extremis nel field dell’Open Championship.

L’azzurra Virginia Elena Carta all’US Womens Open, terzo major femminile

 

Renato Paratore, Edoardo Molinari, Matteo Manassero e Nino Bertasio saranno sul tee di partenza dell’Aberdeen Asset Management Scottish Open (13-16 luglio), quarto degli otto eventi delle Rolex Series con un montepremi di sette milioni di dollari (circa 6.163.000 euro con prima moneta di 1.019.362 euro).

E’ la gara che sul percorso del Dundonald Links, a Troon in Scozia, anticipa l’Open Championship (20-23 luglio, Royal Birkdale), il terzo major stagionale. Lo Scottish Open quest’anno ha acquisito un ruolo diverso dal passato, quando molti dei big tendevano solo a mettere a punto la condizione. Il montepremi ha sollecitato un buon numero di campioni a partecipare, con l’intento di vincere, e ne ha risentito positivamente il field di qualità assoluta che si riverbererà sullo spettacolo. Inoltre saranno anche motivati molti altri giocatori che hanno un’ultima possibilità di accedere al major con un piazzamento di rilievo.

Calamita l’attenzione  il nordirlandese Rory McIlroy, numero quattro mondiale, ma non come favorito, bensì per capire in quali condizioni di forma potrà presentarsi tra una settimana a Southport dopo il deludente (con taglio) Irish Open. Alla vigilia riscuotono credito gli svedesi Henrik Stenson, numero sette del world ranking, e Alex Noren, numero nove e campione uscente, insieme ad alcuni elementi del PGA Tour, in particolare gli statunitensi Rickie Fowler, numero dieci, e Matt Kuchar, numero 18. e l’australiano Adam Scott, numero 15, Tra gli altri europei da seguire l’inglese Matthew Fitzpatrick, numero 14. Scorrendo il field vanno ricordati altri giocatori del circuito d’oltre oceano: gli americani Patrick Reed, Jason Dufner e Stewart Cink, gli scozzesi Russell Knox e Martin Laird e l’indiano Anirban Lahiri. Avranno comunque molto da dire anche il tedesco Martin Kaymer, lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, il nordirlandese Graeme McDowell e i thailandesi Thongchai Jaidee e Kiradech Aphibarnrat.

Per gli azzurri l’obiettivo è quello di poter guadagnare in extremis l’ingresso all’Open Championship, cercando di occupare uno dei tre posti ancora a disposizione assegnati al termine del torneo. Ma occorrerà arrivare almeno tra i top ten.

Al Royal Birkdale, per ora, saranno presenti Francesco Molinari e il dilettante Luca Chianchetti, che ha acquisito il diritto con il successo nel Campionato Europeo dello scorso anno.

Diretta su Sky – L’Aberdeen Asset Management Scottish Open viene teletrasmesso da Sky. Prima giornata: giovedì 13 luglio, dalle 13.30 alle ore 19.30 (Sky Sport 3 HD).

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »