Skin ADV

Incontramare Sabaudia, uno spettacolo nello spettacolo

Set 20 • NEWS PRO, PRIMO PIANO, SAPORI • 397 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Tutto nasce nel 1987 dall’idea di quella forte donna che è mia madre, Graziella Capponi, che comincia l’avventura con un piccolo chiosco che, con il verde dei suoi cinquanta ombrelloni, colorava questo bellissimo squarcio di mare di Sabaudia e che, dopo tanti anni di duro lavoro e sacrifici, fa arrivare ad oggi, a questa bellissima realtà balneare
Così racconta le origini della sua avventura Gian Luca Nalli titolare di Incontramare, trasportandoci nei profumi e nei colori di una vita trascorsa tra carne, pesce e vino di ogni angolo del mondo.
Non dimentichiamoci del piacere che provo nello stare a tavola per gustare un’ ottima cucina. L’intenzione è semplice: diventare i migliori in quello a cui ci dedichiamo con dedizione ed amore”.

Immaginate di poter gustare deliziose pietanze di pesce circondati dalle dune e dalla vista di uno splendido mare. Questo è il tipo di esperienza offerta dal ristorante Incontramare a Sabaudia.
La veranda esterna che affaccia sulla spiaggia volge lo sguardo alle isole pontine in lontananza: uno spettacolo da non perdere, specialmente al tramonto.
All’interno, una location sofisticata e curata nei particolari, arredata in legno in prevalenza bianco, l’ideale per occasioni romantiche che godono del sottofondo del dolce rumore del mare.

A darvi il benvenuto e coccolarvi in questo vostro soggiorno troverete Andrea Faiola il Maitre, grande cortesia e professionalità acquisita nei migliori locali del Lazio. Andrea, avvalendosi dell’aiuto dello staff di sala, renderà il vostro soggiorno indimenticabile.
L’impronta dello chef è perfettamente riconoscibile nella qualità, nel gusto e nella presentazione dei piatti serviti. Ricette prelibate che incantano il palato, accostamenti sorprendenti che vanno oltre le usuali pietanze di pesce e impiattamenti scenografici sono gli elementi che invitano le persone ad entrare e, certamente, a tornare.Un’esperienza ricca di viaggi e di incontri importanti quella dello chef Diego Mancin: Svizzera, Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna, luoghi dove ha avuto la possibilità di confrontarsi con personalità di spicco del settore quali Gualtiero Marchesi, Thomas Keller, Stefano Cavallini e Antonio Piceci.
Particolarmente apprezzati gli antipasti realizzati con il pescato locale (molto nominato il piatto “50 sfumature di polpo”), i crudi e l’ampia selezione di primi (a base di cernia, seppie, calamari e gamberi) accompagnati da un’attenta selezione di vini.
Incontramare è il luogo dove una sapiente e gustosa cucina incontra una location elegante ed un sevizio pronto ed impeccabile, il tutto a ridosso di uno splendido mare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »