Skin ADV
  • comfly

Comfly e i lavoratori professionisti della provincia di Latina insieme per un progetto promettente

Mar 25 • NEWS PRO, PRIMO PIANO • 882 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Nuove opportunità per la provincia di Latina: la FISA di Udine, leader nel settore della produzione di interni per i treni, ha scelto di combinare la propria esperienza con quella della DPG Consulting, nota nella provincia pontina per il design in ambito aeronautico e ferroviario, per dare vita a quella che si prospetta un’eccellenza in questo campo.

Questa soluzione deriva dalla volontà di sfruttare il know-how delle persone presenti sul territorio per realizzare un progetto importante per l’economia della regione, dal momento che sarà probabilmente fonte di nuova occupazione per gli ex operai della Aviointeriors, rimasti senza lavoro da ormai più di un anno e mezzo.

Il CEO Mario Schisa, durante la presentazione svoltasi ieri mattina, ha espresso entusiasmo e positività nei confronti delle risorse dell’azienda e del suo prodotto di punta, il sedile “italian style, worldwide comfort“: una seduta altamente customizzata, su misura per ogni passeggero, nel design come nel servizio. E le premesse appaiono rosee: il management volerà ad Amburgo per partecipare ai Crystal Cabin Award, concorso sulle innovazioni tecnologiche di settore.

I numeri e le persone: l’investimento iniziale ammonta a due milioni di euro, lo stabilimento occuperà 150 unità a regime ed altre 200 nell’indotto locale. L’obiettivo è il recupero delle professionalità competenti presenti sul territorio per fare da motore ad un business altamente specifico ma molto promettente: “Il mercato mondiale delle poltrone oggi vale tra i quattro e i cinque miliardi di euro, nei prossimi dieci anni è destinato a crescere vertiginosamente– ha dichiarato Schisa – “Assisteremo a incrementi di quattro-cinque punti percentuali ogni anno si passerà da trentamila circa a sessantamila aeromobili. E noi vogliamo recitare la nostra parte“.

Nuove opportunità, quindi, nascono laddove è presente un terreno fertile da coltivare. Una buona cultura d’impresa come quella del nostro territorio stimola l’attenzione e l’interesse di chi sa fiutarne le potenzialità.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »