Skin ADV
  • spotlight series

SmartMovies, i film del futuro saranno interattivi e fruibili tramite smartphone

Set 16 • PRIMO PIANO, TECNOLOGIA • 676 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Lo spettatore potrà guardare i film a 360 gradi scaricando l’app Google Spotlight Stories, grazie alla quale sarà in grado di spostare lui stesso l’inquadratura attraverso lo schermo del proprio smartphone. Ogni angolazione è possibile orientando il telefono in alto, in basso, a destra e a sinistra. E per ciascun punto di vista scelto, c’è un diverso fuoricampo.

Una sorta di cinema interattivo, che consente per la prima volta al pubblico di guardare con gli occhi del regista. Il progetto della divisone Advanced Technology and Projects (Atap) di Google, che al momento ha realizzato un cortometraggio, gode di innumerevoli potenzialità. L’idea nasce da Jan Pinkava, creatore di Ratatouille della Pixar e premio Oscar per Il gioco di Geri, voluto fortemente a Google nel 2012 da Regina Dugan, che prima di sovrintendere ai progetti di Atap è stata l’unica donna ad aver guidato la Darpa, agenzia del Dipartimento della Difesa statunitense nota per aver posto il primo mattone per la costruzione della rete.

Pinkava, riflettendo sul suo progetto, è stato colpito dalle infinite possibilità che un’idea del genere potesse offrire, consegnando il flusso narrativo della storia nelle mani dello spettatore.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »