LOADING

Type to search

Associazioni Primo piano

ELEZIONE NUOVO PRESIDENTE FEDERLAZIO LATINA

Redazione Mag 5
Share

E’ stato eletto oggi pomeriggio il nuovo presidente di Federlazio Latina. Dopo sei anni di presidenza di Michele Fantasia l’associazione delle piccole e medie imprese del Lazio passa sotto la guida di una donna, Antonella Zonetti, imprenditrice del settore manifatturiero di Aprilia.

Antonella Zonetti è titolare, insieme al fratello Sandro,  del gruppo ANSA COMPOSITI, FUTURPLAST di Aprilia e ANSA BORIMA in Bulgaria, aziende attive da oltre 50 anni nel settore della progettazione e produzione stampi, dello stampaggio dei termoindurenti e termoplastici, stampi trancia, tranciatura, carpenteria ed assemblaggio.

Antonella Zonetti, che nelle sue aziende conta all’incirca 200 collaboratori, si occupa prevalentemente di risorse umane. Dice di sè che ama contornarsi di persone  serene, realizzate e  positive.

Sono felice, emozionata ed onorata di essere stata scelta dai miei colleghi per rappresentare e curare gli interessi di tutti noi imprenditori” queste le prime parole a caldo del nuovo Presidente di Federlazio Latina. Nelle aziende – afferma Antonella Zonetti – stiamo tutti dalla stessa parte, l’obiettivo è comune, esistono ruoli, diritti, doveri e risultati da ottenere, ma il tutto in linea con il comune obiettivo: avere un’azienda sana in grado di soddisfare i clienti, dare occupazione e produrre utili. Il nostro gruppo è associato Federlazio da sempre. Stimo molto l’attuale direttore, Saverio Motolese,  e l’intero staff – aggiunge ancora la Zonetti. Sono soddisfatta dell’impegno, la professionalità, la serietà dimostrati nel tempo e, soprattutto, dei  risultati fin qui ottenuti. Sono decisa a dare il mio contributo; prendere il testimone dal presidente Michele Fantasia lo considero un grande impegno. Michele  – aggiunge il Presidente – ha fatto un ottimo lavoro, raggiunto obiettivi importanti riuscendo a conquistare la fiducia e la stima di noi imprenditori. Spero di diventare anche io – conclude la Zonetti – una buona amica per i colleghi. Sono certa che insieme al consiglio direttivo e ai vice presidenti Cinzia Coppola e Maurizio Martena proseguiremo con  il grande lavoro avviato da Fantasia e coglieremo le nuove sfide come opportunità di crescita”.

Nel corso dell’Assemblea Privata gli imprenditori di Federlazio hanno, dunque, votato all’unanimità il candidato proposto dal Consiglio Direttivo.

Antonella Zonetti – commenta il Direttore di Federlazio Latina, Saverio Motolese – è un presidente che proseguirà l’importante cammino iniziato con Michele Fantasia che voglio ringraziare per i suoi sei anni di presidenza durante i quali siamo riusciti ad ottenere molti risultati importanti. Federlazio Latina sarà, anche nei prossimi anni, rappresentata da un imprenditore (da una donna imprenditrice in questo caso) – aggiunge ancora Motolese – che incarna perfettamente i valori in cui crede la nostra associazione che poi gli stessi dei piccoli e medi imprenditori. La Zonetti è una imprenditrice del manifatturiero, che conosce molto bene la nostra associazione, e che conosce molto bene quali sono i problemi quotidiani in cui si imbattono le imprese. Anche Antonella Zonetti, alla guida di realtà importanti del nostro territorio, ha saputo rinnovarsi e guardare ad anche ad altri mercati quando ce n’è stata l’esigenza, ma pur sempre restando radicata nella nostra  provincia. E’ una imprenditrice molto ben calata sul nostro territorio – conclude il Direttore – sul quale opera ormai da diversi anni”.

Nel corso dell’Assemblea Pubblica Federlazio è stato, inoltre, presentato un importante studio sullo stato di salute del manifatturiero in provincia di Latina che Federlazio ha commissionato al CNR. “Si tratta di uno studio importantissimo – spiega il direttore – che fotografa perfettamente cosa è rimasto del manifatturiero nella nostra provincia dopo il lungo processo di disgregazione cui abbiamo assistito negli anni. Non esisteva uno studio del genere – spiega Motolese. Il nostro obiettivo è quello di capire a che punto siamo arrivati per potere ripartire e gestire al meglio tutte le risorse disponibili”.