LOADING

Type to search

Primo piano Tecnologia

Huawei e Honor in corsa per l’aggiornamento ad Android P

admin Mar 3
Share

Sempre più protagonisti della scena i device Huawei e Honor, di cui ad oggi parliamo in relazione all’aggiornamento ad Android P, andando perfino oltre l’attuale Oreo (attualmente in fase di distribuzione a bordo dei vari top di gamma).

Secondo le previsioni del TAS, di cui vi abbiamo parlato relativamente ai vari e più diffusi brand, la situazione legata al produttore cinese sembra essere in parte già delineata, anche se mancano chiaramente comunicazioni ufficiali a conferma di quanto stiamo per riportarvi.

Buone notizie per Honor 8 Pro, Honor 9 Lite e Honor 9 e V9, che dovrebbero compiere il passo sopra indicato verso il Q1 2019 (a cavallo del periodo compreso tra gennaio e marzo del prossimo anno). Bene anche Honor View 10, che addirittura riesce a fare meglio: Q4 2018, e quindi entro la fine di quest’anno. Niente da fare, invece, per Honor 7X, per cui non dovrebbe essere predisposto l’aggiornamento ad Android P.

Buone notizie per Huawei Mate 9, Mate 9 Pro e Mate 9 Porsche Design, per cui la prossima major-release, quella successiva ad Oreo, dovrebbe arrivare nel Q1 2019. Non poteva essere diversamente per i più recenti Huawei Mate 10, Mate 10 Pro e Mate 10 Porsche Design, per cui si parla di Q4 2018, come nel caso di Huawei Nova 2s. Buone notizie anche per i possessori di Huawei P10 e P10 Plus, che dovrebbero accogliere l’aggiornamento ad Android P a margine del Q1 2019 (non pervenuto, purtroppo, il P10 Lite, che potrebbe non ricevere affatto la release).

Cattivi presagi anche per un altro gruppetto di dispositivi del brand cinese: Huawei Mate 10 Lite, Honor 9i, Nova 2i, G10 e Maimang 6, tutti tagliati fuori, almeno secondo le previsioni di cui sopra. Lo stesso dicasi per l’intera serie dei P9, P9 Plus e P9 Lite, che neanche dovrebbero ricevere l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0. Questo è il succo delle indiscrezioni per quanto riguarda i device Huawei e Honor in relazione alla distribuzione della prossima major-release, di cui ancora si sa poco o nulla.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *