LOADING

Type to search

News pro Primo piano Salute e Medicina

Infertilità e PMA. Intervista al Prof. Fabrizio Cerusico Direttore Clinico del Centro Redi Fertilità di Largo Cavalli a Latina

Redazione Dic 12
Share

Diventare genitore è dal punto di vista clinico un percorso spesso lungo e tortuoso durante il quale è necessario lo stretto supporto di medici specializzati in tecniche innovative di procreazione medicalmente assistita (PMA).

Incontriamo il Prof. Fabrizio Cerusico Direttore Clinico del nuovo Centro Redi Fertilità di Latina e già  ginecologo esperto di fecondazione assistita riconosciuto a livello nazionale.

Il Centro Redi Feritilità di Largo Cavalli è la nuova base operativa dove si accolgono le coppie della provincia di Latina e non solo, che hanno difficoltà ad avere figli e dopo attenti studi dei singoli casi sotto diversi punti di vista si procede con l’inizio della procreazione medicalmente assistita con tutta la competenza della sua equipe; più avanti le chiederemo in cosa consiste la PMA e quali sono gli step, ma intanto perchè oggi si fanno meno figli?

Le risposte sono principalmente legate allo stile di vita che impattano nelle condizioni degenerative dell’asse endocrino, di qui anche il fumo di sigaretta, l’aumento di peso, lo stress che determina molto e che provoca una diminuzione graduale del liquido seminale e delle capacità anche degli ovociti e in secondo luogo legate all’età perché le donne in questo momento storico sociale, cercano la gravidanza oltre 40 anni, noi medici consigliamo sempre di rimanere incinta entro i 35 max 40 anni, e non oltre”.

Cosa consiglia alle coppie di Latina che hanno bisogno di essere seguite?

“Esclusivamente di rivolgersi a professionisti seri e di “leggere oltre a un nome, a un bello studio, leggere nel cuore di un medico perché la prima cosa che deve fare un medico non è curare, ma prendersi cura della persona che ha di fronte, perciò lascio e delego un po’ di responsabilità a tutte le persone che si rivolgano non solo a veri professionisti, ma anche a persone vere. A Latina mi sto impegnando tanto per questa provincia giovane e spero, come ho avuto già negli ultimi anni, di avere tantissimi successi”.

In una intervista in Rai a Mattino 5, parla di “alchimia esistenziale” nella fertilità a partire dall’alimentazione, ci può spiegare?

“Perchè un bimbo sia un adulto sano, un anziano sano, la futura mamma ancora prima di essere incinta deve avere una corretta alimentazione includendo nella sua vita anche una sana attività motoria che è sempre molto consigliata a meno che non ci siano delle complicazioni cliniche. Una dieta sana e bilanciata è il primo passo per diventare genitori. Lo dimostra, tra gli altri, uno studio della Harvard School of Public Health, condotto su oltre 17.500 donne. Secondo la ricerca, infatti, il rischio di infertilità dovuto all’ovulazione sarebbe ridotto del 66% nelle donne che seguono una dieta sana, mentre quello per altre cause sarebbe più basso del 27% rispetto a coloro che non seguono un regime alimentare bilanciato. Chi si rivolge a me e alla mia equipe, deve sapere che la prima cosa che chiedo per i primi 20 minuti sono proprio informazioni sullo stile e l’educazione alimentare: l’alimentazione può incidere in maniera determinante a far vivere meglio la persona e il piccolo che verrà: Ippocrate diceva “che la tua alimentazione sia la tua cura e che la tua cura sia la tua alimentazioneL’alimentazione è il 50% di tutte le cure, di tutte le malattie”.

Prof. Cerusico per chi si avvicina a un percorso di fecondazione assistita sono tante le domande che ci si pone sulla PMA. Come si inizia? Quali sono gli step? Sono tutti necessari? E come funziona un percorso presso un centro specializzato come quello di Redi Fertilità?

Le fasi del trattamento di PMA: l’inizio del percorso. La parte più difficile: chiedere aiuto. Ricordate, una telefonata potrebbe cambiarvi la vita, quindi se avete paura di essere infertili, componete il numero e chiamate un centro specializzato per un consulto. Al momento dell’appuntamento, ti verrà richiesto. Il primo consulto. Finalmente il grande giorno è arrivato. Quella della prima visita è una delle più importanti fasi del trattamento di PMA, ma come funziona? Incontrerete il ginecologo, che approfondirà l’indagine sulla base dell’anamnesi ed effettuerà un’ecografia transvaginale. A seconda dei centri, verranno offerti dei servizi collaterali, come il prelievo di sangue per la donna per la rilevazione dell’ormone antimulleriano e la valutazione della riserva ovarica, mentre all’uomo potrebbe essere richiesto un campione di liquido seminale per effettuare esami diagnostici specifici. Il medico richiederà quindi esami di approfondimento diagnostico a seconda del singolo caso (ad esempio analisi infettive o genetiche o esami specifici per la fertilità)”.

Una volta pronti i risultati degli esami, lo specialista studierà la strategia più adatta al vostro caso e vi illustrerà il piano clinico e terapeutico da seguire in tutte le fasi del trattamento di PMA, nonché la tecnica di fecondazione assistita più indicata.

Ci sono diverse tecniche di PMA per aiutare il concepimento laddove questo non possa riuscire spontaneamente. Queste includono quelle forme che avvengono con il supporto medico, ovvero grazie al congiungimento non coitale dei gameti, sia quelle in vivo (come l’inseminazione intrauterina o IUI) che quelle in vitro (come la FIVET e la ICSI-IMSI).

Le tecniche di PMA vengono divise anche in tecniche di I, II e III livello, a seconda del loro grado di invasività e del tipo di anestesia necessario. È una tecnica di primo livello la IUI, mentre la FIVET e la ICSI sono tecniche di II livello. Appartengono invece al III livello le tecniche di recupero chirurgico degli spermatozoi, (TESE, TESA, PESA, MESA).

Dopo l’anamnesi, la prima visita con lo specialista e i risultati delle analisi, medico e pazienti converranno sulla strategia diagnostica e terapeutica più adatta alla coppia.

Chi è il Prof. Fabrizio Cerusico.

Fabrizio Cerusico è un medico chirurgo specializzato in Ginecologia e Ostetricia. E’ professore universitario presso Sapienza Universita’ Roma,da diversi anni considerato tra i massimi esperti in Italia sul tema dell’infertilità, ha conseguito oltre alla sua specialita’ Master in Nutrizione Clinica e Medicina Integrativa,collabora con Centri di Procreazione Assistita in tutto il mondo.

Il suo motto è «L’Amore guarisce la vita».

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *