LOADING

Type to search

MADE IN ITALY Sapori

I FORNAI ROMANI, CAMPANI E MOLISANI INSIEME PER PROMUOVERE IL PANE IDENTITARIO E PRESENTARE LE NOVITÀ PER LA PROSSIMA ESTATE

Redazione Mag 5
Share

Sarà la pizza alla barbabietola rossa il nuovo must gastronomico per la prossima estate. Realizzata da Adriano Albanesi, erede della storica dinastia di fornai romani e presentata in anteprima dal Gruppo Giovani Panificatori, sarà realizzata con un impasto composto esclusivamente da farine di grani autoctoni dell’Umbria  derivati dai contratti di filiera con i coltivatori locali, a garanzia della salubrità del prodotto, del rispetto dell’ambiente e della valorizzazione del made in Italy.

Simile alla classica pizza bianca romana, ma dall’inconfondibile colore rosa tipico del prezioso estratto, naturalmente ricca di fibre, vitamine e sali minerali, questa bontà tutta da gustare sotto l’ombrellone ha avuto il suo battesimo in occasione della giornata di formazione dedicata allo studio delle tradizioni e all’evoluzione delle lievitazioni e degli impasti tipici dell’Italia centromeridionale.

A far da cornice all’evento il Mulino Farchioni a Bastardo, in provincia di Perugia, dove fornai romani e campani si sono ritrovati per dare un saggio delle diverse lavorazioni identitarie e testare, allo stesso tempo, professionalità capaci di mettere insieme il fascino antico dell’arte bianca a gusti più contemporanei.

Protagonisti il Gruppo Giovani Panificatori guidato da Pompeo Farchioni e Paolo Montalto,  e il team di professionisti partenopei e molisani  rappresentati da Salvatore Improta, Antonio Polverino ed Edmondo Di Mambro, che davanti ad un pubblico attento di addetti del settore hanno dato vita a ricette e forme ad hoc sottolineate da un elenco intrigante di variazioni connesse a tradizioni e territori.

Ad essere rappresentata non solo la forneria legata al gusto classico del pane casereccio, della ciriola, del casatiello e del pane cafone, ma anche alle nuove declinazioni del mercato con prodotti funzionali e nutraceutici .

Intento del Gruppo Giovani Panificatori composto tra gli altri dal mugnaio Paolo Musci e da Elio Basciani, Antonio Mancini, Mario Maurizi, Ivan Mastrone, Diego Eremo e Walter De Martin Pinter, è infatti quello di valorizzare la qualità delle proprie produzioni nel rispetto della naturalità degli ingredienti  e della salute del consumatore.

Da qui la scelta del Mulino Farchioni di dar sempre più voce all’eccellenza attraverso lo sviluppo di importanti sinergie con la Coldiretti e la promozione già dal 2007 di contratti di filiera e rigorosi disciplinari di produzione sottoscritti dagli agricoltori a garanzia dell’alta qualità delle varietà di grani appositamente selezionati, coltivati a basso impatto ambientale.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *