LOADING

Type to search

Associazioni Farmaceutica Primo piano

I dipendenti AbbVie ed Allergan Aesthetics in Italia si offrono volontari per supportare le comunità locali

Redazione Giu 6
Share

AbbVie Italia ed Allergan Aesthetics, in collaborazione con l’organizzazione No Profit RomAltruista sosterranno a Roma e a Latina l’iniziativa globale dell’azienda, Week Of Possibilities.

Migliaia di dipendenti di AbbVie ed Allergan Aesthetics che faranno volontariato durante la Week Of Possibilities parteciperanno ad attività per dare un servizio al fine di rafforzare le comunità locali, espandere i programmi educativi e avere un impatto ambientale positivo.

Oggi, i dipendenti di AbbVie ed Allergan Aesthetics in Italia partecipano al programma annuale di volontariato Week of Possibilities, che unisce i dipendenti di tutto il mondo con un unico obiettivo: supportare le comunità locali attraverso il volontariato.

Dal 20 giugno al 1 luglio, migliaia di dipendenti di AbbVie ed Allergan Aesthetics in più di 50 paesi uniranno le loro forze con partner non profit in tutto il mondo per lavorare su progetti a beneficio delle comunità locali che hanno impatto su decine di migliaia di persone.

“Tutti noi di AbbVie in Italia siamo entusiasti di trovarci di nuovo di persona per la Week of Possibilities, una delle iniziative di volontariato annuali più attese in tutta la nostra azienda”ha affermato Darragh Pattwell, Direttore del Polo Produttivo di Campoverde “servire le comunità è un nostro principio guida, dimostra ciò che siamo e non vediamo l’ora di avere un impatto significativo a supporto delle comunità del luogo in cui insistiamo” ha continuato Manuela Vacca Maggiolini, Direttore delle Risorse Umane di AbbVie Italia, “lavoriamo insieme a migliaia di nostri colleghi di AbbVie qui in Italia e in tutto il mondo per aiutare chi ne ha bisogno” ha concluso Claudia Di FilippoDirettore del Quality Assurance del Polo Produttivo di Campoverde

Nel nostro paese i dipendenti di AbbVie Italia ed Allergan Aesthetics sono impegnati durante questa settima edizione dell’iniziativa in attività di volontariato prestando la loro opera con cinque interventi in sei giorni presso:

Associazione Italiana Persone Down sezione di Latina,  una ONLUS che ha il principale scopo di operare a favore delle persone Down e delle loro famiglie. Tutela principalmente l’inserimento e l’ integrazione scolastica, lavorativa e sociale a tutti i livelli delle persone con Sindrome di Down, accompagnando le stesse nel loro percorso di vita dall’infanzia all’età adulta.

L’attività sarà di grande aiuto all’associazione in quanto permetterà l’estensione degli spazi esterni utilizzati dai beneficiari e darà lo spunto a nuove iniziative all’aperto.

Associazione Diaphorà ​​​​di Latina, organizzazione che opera dal 2002 con lo scopo di migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

L’obiettivo principale è quello di favorire la piena inclusione sociale attraverso percorsi di autonomia lavorativa, accrescendo il benessere emotivo e psicologico.

Le attività miglioreranno le condizioni e la fruibilità dell’area esterna che ospita numerose iniziative a cui partecipano quotidianamente i ragazzi disabili dell’associazione permettendo loro di sviluppare nuove competenze.

Casa di Borgo e di Mare – Casa Cantoniera a Latina, un punto di riferimento della vita comunitaria che si rivolge a tutti i cittadini del territorio comunale.

Con particolare attenzione ai residenti del borgo e del mare per stimolare la partecipazione a iniziative e attività generando relazioni e scambi culturali e sociali.

L’evento avrà un impatto significativo sulla manutenzione e sull’estetica della struttura e sarà un importante gesto di attenzione verso le azioni quotidiane delle associazioni che si prendono cura di questo polo sociale e mirano a trasformarlo in un punto di riferimento per la vita della comunità.

L’iniziativa toccherà anche la capitale presso: La Lampada dei Desideri​a Roma, associazione di volontariato fondata con lo scopo di creare uno spazio che possa rappresentare un punto di riferimento per tutte le persone disabili del territorio.

Il progetto nasce dall’idea di riunire le capacità progettuali e le professionalità delle organizzazioni e dei singoli cittadini per dar origine ad un polo multidisciplinare dove svolgere iniziative finalizzate a far emergere e a contrastare il fenomeno dell’emarginazione.

Offrire momenti di aggregazione e socializzazione e sostenere e promuovere processi di inclusione e di integrazione sociale.

L’incontro con i ragazzi speciali potrà offrire preziosi momenti di amicizia e socializzazione.

L’attività aiuterà a sostenere e promuovere il processo di inclusione e di integrazione sociale portato avanti quotidianamente dall’associazione.

La Nuova Arca a Roma, una cooperativa che nasce per accogliere ed accompagnare, attraverso la casa famiglia “La Tenda di Abramo” e gli appartamenti di semiautonomia, la mamma sola ed i suoi bimbi verso l’autonomia abitativa e lavorativa.

Allo stesso tempo, La Nuova Arca è anche agricoltura bio-solidale; produce e vende prodotti biologici e reinveste gli utili per offrire formazione ed inserimento lavorativo alle persone più fragili: le mamme della casa famiglia, ragazzi migranti e rifugiati, persone con disabilità.

Le persone vulnerabili che frequentano e sono supportate da La Nuova Arca (le mamme sole e i loro bambini della casa famiglia, i migranti e i rifugiati, le persone con disabilità) otterranno spazi migliorati, arricchiti nonché più sicuri dove svolgere le varie attività.

Avranno inoltre la possibilità di lavorare insieme ai volontari oltre all’opportunità di interagire e costruire delle relazioni con loro.

In ogni sede di Week of Possibilities, vengono selezionate le attività per garantire che gli sforzi dei volontari siano in linea con i maggiori bisogni di ciascuna comunità locale.

Le iniziative locali sono progettate e realizzate in collaborazione con partner non profit vicini alle comunità servite, tra cui RomAltruista.

La Week Of Possibilities di AbbVie è iniziata nel 2014 ed è ora una tradizione globale per l’azienda.

È finanziato in parte da AbbVie Foundation e si concentra su progetti di servizio nelle comunità locali in cui i dipendenti AbbVie vivono e lavorano in tutto il mondo.

Tags: