LOADING

Type to search

Primo piano Sapori Turismo

Il VI Premio Vigna Bio di Pioppi e la valorizzazione della Dieta Mediterranea

Share

Il Comune di Pollica, con la sua splendida frazione di Pioppi, ritorna al centro delle dinamiche regionali per la valorizzazione del vino, con le migliori aziende vitivinicole biologiche e biodinamiche. Il 6 e il 7 agosto si è svolto il VI Premio Vigna Bio di Pioppi, tenutosi nell’ambito del Festival della Dieta Mediterranea. Durante la serata del 7 Agosto, è stato proclamato e premiato il vincitore di ciascuna categoria. Al premio è seguita la pubblicazione della I Guida regionale dedicata alle cantine con produzione biologica e biodinamica attive sul territorio. Durante le due sere sono stati presentati e degustati i vini in concorso attraverso dei banchi d’assaggio nella piazzetta di Palazzo Vinciprova, accompagnati da stand gastronomici di prodotti tipici cilentani e piatti locali, a cura di Terra Cilenti. L’evento è stato organizzato   dal  Museo   Vivente   della   Dieta   mediterranea, in collaborazione con  Legambiente, la  Scuola   Europea Sommelier e il Luciano Pignataro WineBlog con la Direzione Generale per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania e il Comune di Pollica. La rassegna è un’iniziativa pensata per promuovere prodotti di qualità, certificati da un organismo di controllo autorizzato, prodotti da aziende con vigneti, produzione e sede legale in Campania.

I vini partecipanti alla selezione, sono stati suddivisi nelle categorie: bianchi, rosati, rossi e rossi giovani. Una commissione appositamente costituita da enologi, esperti del settore, sommelier e consumatori ha selezionato i vini pervenuti, decretando così il vincitore 2022.

Per i vini bianchi il primo posto è andato al Vesuvio Bianco DOP “61·37 Contradae” di Casa Setaro di Trecase (NA), seguito dal Greco di Tufo DOP dell’azienda “Le Ormere” di Santa Paolina (AV), mentre il terzo posto è stato assegnato al Fiano Cilento DOP “Cumalè” dell’azienda Casebianche di Torchiara (SA).

Per la categoria vini rosati è stato assegnato un unico premio all’Aglianico Rosato Colli di Salerno IGP “Primavera” dell’azienda Casula Vinaria di Campagna (SA).

Per la categoria vini rossi giovani il gradino più alto del podio è stato occupato dal “Merlonero” dell’azienda Fontana Reale di Benvento, mentre il secondo classificato è stato il Piedirosso “7 Moggi” dell’azienda Sorrentino di Boscotrecase (NA), mentre il terzo posto è stato riservato all’Aglianico IGP Paestum “Corleto” senza solfiti aggiunti, dell’azienda San Salvatore di Giungano (SA).

Per la categoria vini rossi affinati, il primo posto è andato al Colli di Salerno Aglianico IGT dell’azienda Mila Vuolo di Salerno, mentre il secondo piazzamento è stato raggiunto dal Costa d’Amalfi DOC “Ragis” dell’azienda Le vigne di Raito di Vietri sul Mare (SA) e il terzo classificato è stato l’Aglianico IGP “Vantanara” dell’azienda agricola San Teodoro di Roccamonfina (CE).

Ancora una volta, Pioppi, il comune di Pollica e il Cilento salgono in cattedra quando si tratta di raccontare i luoghi emblematici della mediterraneità unici al mondo e di difendere i processi agronomici più rispettosi della natura e le tradizioni culturali ancorate alla Dieta Mediterranea. Pollica infatti, insieme al Cilento, è una delle sette comunità emblematiche della Dieta Mediterranea, dichiarata nel 2010 Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco. In questo suggestivo borgo è stato fondato un anno fa, precisamente il 22 maggio (giornata mondiale della biodiversità), grazie alla collaborazione tra Future Food Institute, Comune di Pollica e Centro Studi Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo”, il Paideia Campus. Paideia Campus che ufficialmente è un polo internazionale per la formazione e la ricerca sul tema dell’ecologia integrale, ma che simbolicamente ospita – per usare le parole di Sara Roversi, presidente e fondatrice del Future Food Institute – “la casa dove connettere il mondo dell’innovazione e dell’agrifood con quelle che sono le nostre radici più profonde”.

 

Tags:
Domenico Letizia

Giornalista. Esperto in comunicazione. Consulente aziendale in tema di export e internazionalizzazione.

  • 1
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]