LANCIATO ALLO YACHT MED FESTIVAL IL PARTENARIATO TRA ITALIA E TUNISIA

Apr 28 • PRIMO PIANO, REMINDER • 1192 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Si è svolto domenica 27 nell’ambito della settima edizione dello Yacht Med Festival il convegno: “Il Mediterraneo: un mare di opportunità tra l’Italia e la Nuova Tunisia” organizzato in collaborazione con la Camera Tuniso-Italiana di Commercio e Industria, rappresentata a Gaeta dal Presidente Mourad Fradi. La delegazione tunisina era rappresentata anche dal Consigliere Economico presso l’Ambasciata di Tunisia a Roma Mohsen Sebai, dal Vicepresidente Tunisino della Camera di Commercio Tuniso-Italiana Khaled Ben Jemaa, dal Vicepresidente Italiano Sandro Fratini, dal Rappresentante ufficiale in Italia Erasmo Cocomello e dal Direttore Generale della FIPA Tunisia Hachemi Chatmen.

In rappresentanza dello Yacht Med Festival sono intervenuti il Presidente di Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola, il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il Comandante della Capitaneria di Porto di Gaeta Cosimo Nicastro, il Direttore dell’Ufficio Dogane di Gaeta Luigi Liberatore, il Presidente di Consormare del Golfo Ferdinando d’Urgolo, il Segretario Generale di Assonautica Italiana Matteo Dusconi. Hanno partecipato anche rappresentanti delle imprese, guidate dal RINA con Marcello De Simone, da CAT COLACEM con Marco Stancati, dal Porto di Bizerte Suiss Mahmud e da Mediterranea Scarl con Michele Saponaro.

“L’Italia è il nostro secondo partner commerciale” ha sottolineato il Consigliere Mohsen Sebai “e ad oggi sono 800 le aziende italiane in Tunisia, l’Italia è il primo Paese per creazione di posti di lavoro e tra i primi per numero di turisti, che nel 2013 sono stati oltre 230.000. I legami culturali ed economici tra i nostri due Paesi è forte e può crescere notevolmente”. “La Tunisia offre enormi opportunità alle imprese italiane” ha aggiunto il Presidente della Camera Tuniso-Italiana di Commercio e Industria Mourad Fradi “a partire da quel fondo di 230 milioni di euro appositamente dedicato a chi voglia investire, attivare forme di partnership o adottare forme di trasferimento tecnologico verso le imprese tunisine”. “Da oggi parte ufficialmente” ha introdotto il Presidente di Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola “un progetto di partenariato tra Italia e la Nuova Tunisia.

A maggio una nostra delegazione sarà presente a Tunisi per ragionare sull’esportazione del modello Yacht Med Festival. Siamo legati alla Tunisia dal Mar Mediterraneo e da importanti affinità culturali. L’Economia del Mare è per noi strumento di cooperazione e di crescita. L’apertura di nuove collaborazioni apre per le nostre imprese nuovi mercati e grandi opportunità”. “Siamo molto onorati” ha commentato il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano “di poter ospitare a Gaeta una così prestigiosa delegazione tunisina. Mi dichiaro fin da subito disponibile a collaborare al progetto dedicato all’Economia del Mare lanciato oggi da Unioncamere Lazio e Camera di Commercio Italiana a Tunisi. Ma colgo l’occasione per rilanciare con la proposta di lavorare intorno a un discorso biunivoco che veda le nostre aziende impegnate in Tunisia ma porti anche potenziali investitori tunisini in Italia. Gaeta è pronta”. “La Capitaneria di Porto” ha commentato il Comandante Cosimo Nicastro “opera per garantire la sicurezza in mare per naviganti, imbarcazioni e merci trasportate. E’ nostro compito primario proteggere i traffici marittimi e quindi la crescita dell’Economia del Mare anche nel Mar Mediterraneo”.

Nel pomeriggio è stata invece presentata, alla presenza del Comandante della Scuola Nautica della Guardia di Finanza Quirino Cera e del fotografo Giuseppe Farace, la mostra “Ambiente pelagico del Mar Tirreno” organizzata in collaborazione con il Museo del Mare di Napoli e ospitata per tutta la durata della manifestazione sulla Nave Scuola “Giorgio Cini”. “La partecipazione della Guardia di Finanza allo Yacht Med Festival” ha commentato il Comandante Cera “non è mai mancata ed è legata prima di tutto allo sviluppo e alla crescita della cultura del mare. La Scuola Nautica è vicina ai giovani e alla loro formazione ed è ormai parte integrante della vita cittadina”. A seguire la presentazione dei libri “Storie di Mare” e “La pittura di Marina in Italia dal XV secolo ad oggi” alla presenza dell’autore Ammiraglio Salvatore Grillo. In serata lo Show “Un mare di acconciature” a cura del Gruppo Insieme by Gianni Di Nucci in collaborazione con Alois È San Leucio – Caserta e il concerto Ritmare insieme: suoni della tradizione di e con Valentina Ferraiuolo.

Martedì 28 aprile, alle ore 10.00 il 3° Forum Nazionale sull’Economia del Mare, a cui parteciperanno le massime rappresentanze associative e imprenditoriali dei vari settori coinvolti, tra cui Confitarma, Assoporti, Unioncamere, Assonautica Italiana, Assonat, Fondazione Accademia Mercantile, CNR, Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio, Cluster Nazionale dei Trasporti, Benetti. Interverranno anche autorevoli rappresentanti istituzionali, come l’Europarlamentare Guido Milana e la Senatrice Daniela Valentini. Chiuderà i lavori il Sottosegretario di Stato alle Riforme Costituzionali Maria Teresa Amici. Al centro del dibattito l’innovativa e ambiziosa iniziativa del Blue Paper, il manifesto dell’Economia del Mare, che verrà presentato e discusso per la prima volta in Italia. Da Gaeta si aprirà un percorso che giungerà fino alla sua presentazione ufficiale al Governo Italiano durante il semestre europeo, corredato delle priorità strategiche individuate dai player del settore.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »