LOADING

Type to search

Associazioni News pro Primo piano

Ricominciare in Digitale

Redazione Nov 11
Share

Ricominciare in Digitale

La premiazione del ‘Concorso di idee per la creazione di soluzioni e-commerce di tipo innovativo

Nella mattinata, presso la sede frusinate della Camera di Commercio Frosinone Latina, la cerimonia di premiazione. Presentati anche i risultati dei Bandi PID ‘Voucher Digitali I 4.0’

“Ricominciare in Digitale”, nella mattinata di oggi, lunedì 7 novembre 2022, presso la sede frusinate della Camera di Commercio Frosinone Latina.

L’evento di presentazione dei risultati dei bandi PID ‘Voucher digitali I 4.0’ e la premiazione del ‘Concorso di idee per la creazione di soluzioni e-commerce di tipo innovativo’.

Presenti il presidente dell’ente, Giovanni Acampora; il presidente di Informare, Azienda Speciale della Camera di Commercio, Luigi Niccolini.

Il consigliere camerale e vice presidente di Informare, Florindo Buffardi; il presidente Pa.L.Mer., Paolo Vigo e, in collegamento da remoto.

Ricominciare in Digitale

Ricominciare in Digitale

Alessio Misuri, Area Innovazione Digitale Dintec – Consorzio per l’innovazione tecnologica. In sala gli studenti dell’Istituto Scolastico Luigi Angeloni, polo tecnico-professionale di Frosinone.

A moderare l’incontro, il giornalista Alessio Porcu che, in apertura dei lavori, ha dato la parola al presidente Acampora: “Consentire alle nostre imprese di fare Rete in digitale valorizzando le eccellenze locali con la creazione di soluzioni e-commerce innovative.

Questa la mission che ci siamo prefissati e questo il motivo per il quale oggi siamo qui a premiare questa innovativa progettualità. – Ha commentato Acampora.

Siamo di fronte ad uno scenario di enorme cambiamento in cui la transizione digitale rappresenta una grande opportunità per le imprese, per il nostro territorio e per l’intero Paese.

Per questo, nell’ottica di mettere il tessuto imprenditoriale nella condizione si seguire questo processo, abbiamo messo in campo una manovra storica per le province di Frosinone e Latina.

Con uno stanziamento da due milioni di euro che andrà a sommarsi ad un nuovo bando da 500mila euro che uscirà a breve.

Nonostante i forti investimenti è, però, evidente il ritardo, soprattutto per le PMI; per questo, le attività dell’Ente, attraverso il PID (Punto Impresa Digitale).

Inserito nel Network nazionale Impresa 4.0, sono finalizzate all’accrescimento della cultura e della digitalizzazione delle imprese, con azioni di orientamento e mentoring mirate alle singole realtà aziendali.

Le PMI hanno bisogno di supporto e il fattore chiave sono le competenze.

Ricominciare in Digitale

Ricominciare in Digitale

Fondamentale sarà, dunque, la cooperazione tra imprese e mondo della formazione, scuole superiori, ITS e Università, per fare in modo che si instauri un concreto dialogo sui profili di cui hanno bisogno le aziende.

E qui mi rivolgo anche a voi studenti – ha concluso Acampora richiamando l’attenzione dei giovani in sala – perché possiate rappresentare la risorsa preziosa che oggi manca alle nostre imprese”.

A seguire, l’intervento del consigliere camerale e vice presidente di Informare, Florindo Buffardi: “L’esigenza di essere al fianco delle imprese è da sempre la priorità della Camera di Commercio.

Nell’intercettare i bisogni e le esigenze dei nostri imprenditori, ci siamo resi conto che il costante cambiamento che lo sviluppo tecnologico comporta rappresenti per molte PMI una difficoltà nell’essere al passo con l’evoluzione che il digitale richiede.

Per questo, abbiamo voluto offrire loro un supporto, l’opportunità di partecipare al futuro dell’e-commerce, senza scontrarsi con le grandi piattaforme ed i colossi presenti online.

In questa direzione è nato il ‘Concorso di idee per la creazione di soluzioni e-commerce di tipo innovativo’, sostenuto da Pa.L.Mer.

Oggi siamo qui per premiare con orgoglio chi è stato in grado di portare e promuovere l’innovazione per le nostre imprese.

Oggi presentiamo un nuovo sistema di approccio al commercio del futuro – ha concluso Buffardi – e la partecipazione di voi giovani è fondamentale perché voi siete il futuro. Il commercio sta cambiando e voi dovrete essere in grado di seguire questo cambiamento”.

In collegamento da remoto, la parola è passata ad Alessio Misuri – Area Innovazione  e Digitale Dintec.

Consorzio per l’Innovazione tecnologica: “Con l’avvio del processo per la trasformazione digitale, portato avanti dalle Camere di Commercio con la creazione dei PID, Punti di Impresa Digitale, si è avuta la reale consapevolezza dei processi di innovazione richiesti alle PMI.

Nel 2017, l’Italia era venticinquesima su 28 stati membri nel report che valuta il livello di digitalizzazione dell’economia e della società.

In questi anni abbiamo accompagnato le imprese verso il paradigma I 4.0, con la creazione di questa importante Rete sui territori.

I PID si sono strutturati stimolando un cambiamento culturale e sostenendo l’orientamento delle imprese.

Abbiamo dato assistenza ad oltre 5mila utenti ed oggi, nonostante ci sia ancora molta strada da fare, in quello stesso report, siamo al diciottesimo posto su 27 stati membri.

Ci stiamo avvicinando alla media, seppur siamo ancora lontani dai primi posti per una trasformazione digitale performante.

Ma l’impegno continuerà proprio per il raggiungimento di questo obiettivo fondamentale per lo sviluppo economico e sociale”.

A chiudere gli interventi, Paolo Vigo, Presidente del Pa.L.Mer.

Che ha supportato come partner tecnico il ‘Concorso di idee.

“Quando abbiamo avuto chiara la consapevolezza che fosse necessaria la creazione di un e-commerce di tipo innovativo per valorizzare il sistema imprenditoriale dei territori, lanciare la sfida ai grandi colossi ci sembrava un’utopia.

Poi abbiamo deciso di non fermarci e, consapevoli che le nostre PMI nella sfida con le grandi piattaforme apparissero perdenti.

Abbiamo cercato di concentrarci su un punto di forza che gli altri competitor non avessero per valorizzare le eccellenze delle nostre realtà imprenditoriali.

Così è nato il ‘Concorso di idee’, con l’obiettivo di creare una vetrina digitale guidata ed interattiva per i nostri commercianti.

Le aziende specializzate hanno risposto proponendo ognuna la sua idea di e-commerce innovativo.

Ed oggi siamo qui a premiare le idee migliori ed il vincitore, un’azienda napoletana composta da giovani.

La Babba’sons srl, uno studio creativo digitale che ha dato vita al progetto SHOPCON – The Personal SHOPping CONsultant tool”.

La cerimonia di premiazione

Quattro i finalisti del ‘Concorso di idee per la creazione di soluzioni E-Commerce di tipo innovativo”.

Ad aggiudicarsi il primo premio, un assegno da 5.000 euro, la Babba’sons srl che ha ideato il suo ‘SHOPCON – The Personal SHOPping CONsultant tool”; si tratta appunto di un tool, installabile su qualunque e-commerce.

Che funge da personal shopping consultant e interagisce a voce offrendo consigli personalizzati sulla base delle esigenze e dei gusti profilati grazie a semplici domande.

Tra i finalisti premiati: Giovanni Vona, Shake Lab e Nicola Favotto.

Una foto di gruppo dell’azienda finalista con gli studenti presenti in sala ha sugellato la cerimonia di premiazione.

 

Tags:

You Might also Like

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]