Tutto pronto per il Vinicibando

Ott 31 • SAPORI • 1255 Views •

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

 “Sulle Rotte di Ulisse” nella splendida città di Gaeta

Sarà il convegno – laboratorio “Sovranità del cibo, sicurezza alimentare e  dis-Informazione” ad aprire ufficialmente la quinta edizione di Vinicibando, il salone del vino e del cibo di eccellenza, in programma a Gaeta per il ponte di Ognissanti, presso Villa Irlanda Grand Hotel.

Ideato e curato dalla giornalista Tiziana Briguglio e dall’Associazione Agroalimentare in Rosa, Vinicibando, è divenuto in appena cinque anni uno degli appuntamenti più attesi e irrinunciabili tanto da essere entrato a far parte dei grandi eventi culturali promossi dal Comune di Gaeta “Sulle rotte di Ulisse”. Quest’anno a rendere ancora più esclusiva la manifestazione è la concomitanza con le gare veliche per la Coppa Campioni Classe Laser animate nelle stesse giornate da oltre 220 timonieri arrivati da ogni parte d’Italia per contendersi l’ambito trofeo nelle acque antistanti la Base Nautica Flavio Gioia.

Ad ospitare l’evento le eleganti sale del Villa Irlanda Grand Hotel, dimora storica riportata agli antichi splendori dalla famiglia Spinosa, considerata oggi tra le più belle residenze italiane destinate all’ospitalità alberghiera, che dal 1 al 3 novembre si apriranno ad eccellenze dal gusto raffinato.

Obiettivo di Vinicibando, quello di proporre al pubblico delle grandi occasioni, non solo il meglio della produzione agroalimentare di qualità, ma soprattutto mettere in relazione tra loro prodotti e produttori dell’una e l’altra parte del Belpaese e stimolare così quelle microeconomie favorevoli a traghettare bontà che tutto il mondo ci invidia al di fuori dei confini territoriali.Grandi protagonisti di Vinicibando saranno  quindi il genio creativo e la generosità di manualità  sapienti  capaci di fondere vini di territorio e vigneti di biodiversità così come anche  il gusto per le acque e per le birre, le ricette e i sapori dimenticati. Molto importante, per le aziende che vi parteciperanno, la partnership con Unicredit, che curerà dei focus sull’internazionalizzazione (cui seguiranno incontri dedicati) e la collaborazione del Master di San Vigilio, della Federazione Italiana Cuochi, del Capol, del Mof e dell’Istituto alberghiero di Formia.

Dunque un salone del gusto dinamico, quello di Vinicibando, con un programma ricco di presentazioni, degustazioni guidate e contest enogastronomici che permetterà ai visitatori di conoscere ancor meglio le peculiarità delle aziende e dei prodotti protagonisti delle tre giornate. In particolare ad essere offerta al pubblico dei foodies, una full immersion nei sapori più autentici con la riproposizione, nella lunga scaletta degli appuntamenti, dei minicorsi per aspiranti sommelier, delle “Grandi Degustazioni” (imperdibile quella dello spumante Bisson Abissi, riemerso dalle profondità marine di Cala degli Inglesi, nell’area protetta di Portofino), del “Pranzo d’Artista”, del “Panino d’Autore” dei  tanti “Laboratori del Gusto tradizionale, vegano e senza glutine” proposti dagli chef protagonisti delle più note trasmissioni televisive rai, dalla  Luana Cestari e da Ornella Massaro (Trattoria Teresa – Latina).  Grande attenzione anche per la vela con la premiazione, sabato pomeriggio, degli equipaggi più originali della Classe Laser e  per le cene  gourmet con ospiti d’eccezione come  la scrittrice Edgarda Ferri, che sabato presenterà il suo libro su Caréme “Il cuoco e i suoi re” (casa editritrice Skira) e Gabriella Belisario con la sua ultima fatica letteraria “Mimmy dei brividi. Fritto misto col morto” ( Ghaleb editore ).

Ad alternarsi ai fornelli del “Ristorante del Convento”  del Villa Irlanda Grand Hotel, le pluridecorate berrette bianche della Federazione Italiana Cuochi: Antonio Guardascione  (executive chef del Villa Irlanda Grand Hotel), Raffaele Lenti (executive chef dell’Hotel Selene – Pomezia), Alfonso Trioano (Pasticceria Troiano – Formia), Luigi Lombardi (Presidente provinciale e vicepresidente regionale Fic)  e le “forchette” del Gambero Rosso: Alessandro Mastroiaco (Enoteca dell’Orologio – Latina), Francesco Capirchio (Rist. Lo Stuzzichino – Campodimele), Maurizio De Filippis (Rist. Riso Amaro – Fondi), Claudio Petrolo (Rist. Claudio Petrolo – Minturno)

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInBuffer this pageEmail this to someone

Articoli Correlati

Comments are closed.

« »